Biorivitalizzazione Composta

Una delle principali cause dell’invecchiamento cutaneo è la diminuzione di acido ialuronico nel derma. L’acido ialuronico è l’elemento responsabile dell’idratazione, della capacità riproduttiva dei fibroblasti e della sintesi di collagene.

Questo fenomeno è causato anche dallo stress ossidativo indotto dai radicali liberi, dagli agenti atmosferici e dall’inquinamento, che causano una diminuzione della capacità di riprodursi delle cellule con una conseguente diminuzione del ricambio cellulare.
Oltre a questo, in una pelle matura, l’attività del microcircolo diminuisce con la conseguente riduzione dell’apporto di ossigeno ai capillari e di sostanze nutritive alle cellule (proteine, vitamine, sali, ecc.) che sono indispensabili per il rinnovamento cellulare. Con il passare del tempo, iniziano a comparire rughe, si ravvisa una perdita di idratazione, di turgore, di luminosità, e si formano iperpigmentazioni (macchie).

Al fine di contrastare le manifestazioni dell’invecchiamento della pelle è possibile fare ricorso alla biorivitalizzazione, intervenendo direttamente sulle cause del problema.

La biorivitalizzazione composta è un trattamento medico che consiste nell’integrazione nel derma di quelle sostanze che l’organismo non è più in grado di rigenerare in forma adeguata (acido ialuronico, vitamine minerali, coenzimi, ecc.) e che stimola, con un intervento specifico di peeling antiaging, il microcircolo in modo da favorire il ricambio cellulare.
La biorivitalizzazione composta non si limita a correggere temporaneamente il singolo inestetismo, come ad esempio le rughe, ma è un intervento complessivo che agisce su tutta l’area trattata del derma (viso, collo, mani, décolleté) fornendo risultati naturali e progressi visibili senza alcun eccesso, grazie al ricorso a una formula arricchita di vitamine, minerali, acido ialuronico, aminoacidi che dopo alcune applicazioni conferiscono elasticità, lucentezza e compattezza alla pelle.

I programmi di biorivitalizzazione composta e di riempimento proposti sono bio-compatibili e sono adatti per tutti i tipi di pelle e per tutte le fasce di età.

L’esperienza medica, inoltre, ha messo in evidenza la possibilità di associare altri trattamenti anti-ageing (filler, tossina botulinica, laser e peeling) senza che insorgano controindicazioni, con il raggiungimento di risultati sicuramente superiori e più duraturi nel tempo. In questo modo vengono affrontate insieme e sinergicamente cause ed effetti degli inestetismi.